Simo*


Da dove posso iniziare??

Da dove posso iniziare? Questa domanda continua a girarmi per la testa mentre cerco di scrivere questo articolo. Quanto tempo è che non scrivo? Ma soprattutto dove lo trovavo il tempo? Il tempo per raccogliere le idee e per buttarle giù su un foglio "elettronico". Mi hanno prolungato il contratto per altri 10 giorni. Ancora un po’ di pazienza e tutto sarà finito. Finalmente. O purtroppo? Come al solito si sono ripresentati, puntuali come l’anno scorso, i dubbi di fine stagione. Seghe mentali del tipo: "Cosa farò dopo?" "Ho veramente approfittato di tutte le occasioni che mi si sono presentate?" "L’anno prossimo mi rivorrà comunque?" "Ci starà tutta quella roba che si è accumulata nei mesi nella valigia (che nel frattempo deve essersi rimpicciolita)?" e così via all’infinito. O fino a quando non trovo di meglio da fare. Sono incredibile. Riesco ad annoiare anche me stessa con questo continuo farmi domande. Domande che, so benissimo, non hanno risposta perché inesistenti e stupide. Come le mie paure infondate. Sinceramente non ho voglia di raccontare della mia vita da quando mi sono "trasferita" al villaggio: delle sbornie, delle feste, delle notti passate a chiaccherare (e qui è meglio che mi ferma o la lista diventa troppo lunga). Magari questa settimana ci penso. Magari butto giù qualche idea, Magari riesco anche a trovare il punto dal quale iniziare. O magari no! Ad un altra volta. Simo*